Le ultime

Per la vista

Occhio e lenti a contatto

Le lenti a contatto fanno parte del nostro quotidiano.
Tantissime persone scelgono di avvalersi di questo ausilio per correggere difetti visivi.

Le motivazioni all’ utilizzo delle lenti a contatto possono essere svariate. Sicuramente la principale è da ricondursi all’ estetica. Le lenti a contatto sono discrete senza occupare il volto come un occhiale da vista.

Alcuni studi dimostrano che l’esperienza quotidiana con i portatori di lenti a contatto induce a pensare che gli occhiali da vista costituiscano psicologicamente una barriera alla comunicazione con gli altri.
Altre motivazioni sono da ricondursi alla praticità stessa. Per esempio le lenti a contatto non sono soggette al fenomeno dell’appannamento dovuto agli sbalzi di temperatura ambientale e permettono lo svolgimento di attività senza risultare un impedimento.

Ma chi ha inventato le lenti a contatto?
Sembra curioso ma la prima idea viene attribuita a Leonardo da Vinci, che ci ha tramandato nel 1508 disegni con tentativi di rimpicciolimento e ingrandimento dell’immagine attraverso una sfera di vetro colma d’acqua.

Di seguito Cartesio nella Diottrica del 1693 riprende l’idea di Leonardo applicando un tubo d’acqua a contatto con la cornea e un vetro all’estremità per ridurre le anomalie ottiche.
Fu solo Thomas Young nel 1801 che cercò di costruire un prototipo.
Il medico inglese prese alcune lenti dal suo microscopio, le avvolse di cera morbida sul bordo e se le collocò sugli occhi.
Tuttavia le prime vere e proprie lenti a contatto furono progettate nel 1880 da Adolf E. Fick, Eugene Kalt e August Muller.

Oggi, grazie ai progressi della scienza, di lenti a contatto ne esistono di diverse tipologie e per la correzione di numerosi difetti visivi.

La scelta delle lenti a contatto deve perciò tenere conto di differenti fattori sempre in relazione al singolo portatore ed in seguito ad approfonditi controlli.

In collaborazione con Tezuk

SHOP TEZUK

Visita

Disponibile su iOS e Android

Inn App

Scarica l'app